20/03/2018
    CnCn news 2.0

    GOVERNO


    Ministero dell’ambiente: In vigore il decreto sulle specie esotiche invasive.
    Venerdì 16 marzo - Su questo sito il modulo di denuncia per chi possiede un animale da compagnia di questa specie e il piano di gestione nazionale della nutria
    E’ entrato in vigore il decreto legislativo 230/2017 che definisce le procedure e le azioni necessarie a gestire e controllare la diffusione delle specie esotiche invasive nel nostro paese. Tra le prime azioni del provvedimento (“Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (Ue) n. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014, recante disposizioni volte a prevenire e gestire l'introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive”), un piano di gestione nazionale per la nutria, una delle specie esotiche a più forte impatto sull’ambiente naturale e sulle attività agricole. Il piano è in consultazione pubblica sul sito del ministero dell’Ambiente.
    Il decreto tra l’altro stabilisce che chi detiene uno o più esemplari di specie esotiche inclusi negli elenchi delle specie esotiche invasive di rilevanza europea o nazionale è tenuto a farne denuncia al ministero. Su questo portale è disponibile il modulo di denuncia per continuare a tenere gli animali di affezione appartenenti a questa specie, il cui possesso deve essere dichiarato entro il 14 agosto 2018.
    Chi possiede animali da compagnia che appartengono a specie esotiche invasive può continuare a custodirli a condizione di:
    esserne in possesso  prima del decreto o, nel caso in cui sia aggiornato l’elenco delle specie esotiche invasive, prima della sua entrata in vigore;
    denunciarli al ministero dell’Ambiente entro 180 giorni;
    adottare misure opportune per impedire la fuga o la riproduzione dell’animale.
    Per maggiori informazioni clicca qui

     

    EVENTI

    10 aprile 2018 – Parlamento europeo, Bruxelles - Rafforzare la cooperazione transfrontaliera nella gestione di Nutria.
    La cooperazione transfrontaliera con le parti interessate è fondamentale per gestire la crescente popolazione delle nutrie in Europa.
    Le nutrie fa parte dell'elenco Ue delle specie esotiche invasive poiché costituiscono una seria minaccia per la biodiversità. Inoltre, la nutria mette in pericolo la sicurezza dell'acqua e ha un impatto negativo sui rendimenti agricoli in molte parti dell'Unione.

    Questo è il motivo per cui rappresentanti delle autorità idriche, gli agricoltori e cacciatori delle regioni settentrionali dei Paesi Bassi e della Germania (Niedersachsen) hanno unito le loro forze e hanno recentemente firmato un accordo per migliorare la loro cooperazione per una migliore gestione delle popolazioni di nutrie nel loro territorio.
    Durante questo incontro al Parlamento europeo, molte di queste parti presenteranno le proprie esperienze e l'approccio strategico con l'obiettivo di sensibilizzare su questo importante problema. Sperano anche che questo incontro funga da esempio per la cooperazione tra le parti interessate lungo il confine olandese-tedesco e, si spera, anche con altre regioni di confine nell'Unione.

    11-13 aprile 2018 - “Gli scoiattoli alloctoni e altre specie invasive: impatti ed esperienze di gestione a confronto” - Perugia, Aula Magna Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Perugia.

    Il Progetto LIFE U-SAVEREDS, finanziato dall’Unione europea e di cui ISPRA è capofila, ha come scopo la conservazione dello Scoiattolo comune europeo (o rosso, Sciurus vulgaris) in Umbria e in generale la tutela della biodiversità forestale dell’Appennino. La minaccia alla conservazione della specie è rappresentata dallo Scoiattolo grigio americano (Sciurus carolinensis), specie alloctona introdotta nell’area di Perugia all’inizio degli anni 2000, ritenuta una tra le 100 specie alloctone invasive più pericolose a livello europeo e mondiale, ed oggi inclusa nell’elenco di specie invasive di rilevanza unionale (Reg. EU 1143/2014 e Reg. EU 1141/2016) per le quali gli Stati membri sono tenuti ad intervenire. Il Progetto, a cui partecipano anche la Regione Umbria,  l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e  delle Marche, Legambiente Umbria, l’Istituto OIKOS, il Comune di Perugia e la Regione Lazio, si è posto gli obiettivi specifici dell’eradicazione dello Scoiattolo grigio e del ripristino di alcune popolazioni urbane di Scoiattolo rosso, associando alle attività gestionali una articolata campagna di sensibilizzazione ed informazione rivolta ai cittadini.
    L’evento conclusivo del progetto LIFE U-SAVEREDS sarà incentrato sulla gestione degli scoiattoli alloctoni e di altre specie invasive, affrontandone i relativi impatti e ponendo a confronto esperienze gestionali diverse, intraprese a livello nazionale ed internazionale. Il Convegno si terrà dall’11 al 13 aprile 2018 a Perugia e sarà articolato in un corso formativo, di una giornata e mezza, principalmente rivolto a tecnici e studenti (l’11 e la mattina del 12), seguito da un simposio a carattere internazionale (il 12 pomeriggio e la giornata del 13).
    Vai al sito del Progetto

    NEWS
    CNCN news 2.0
    16/03/2018
    UNIONE EUROPEA Parlamento europeo. Il secondo pilastro della PAC: la politica di sviluppo ...
    Elezioni Politiche 2018.  L’elenco completo dei 115 candidati che condividono  il programma del mondo venatorio
    A pochi giorni dalle elezioni non cessa la condivisione trasversale al programma della Cabina di ...
    Campagna pubblicitaria sui quotidiani
    Nell’ambito della operazione di sensibilizzazione della Cabina di regia unitaria del mondo ...
    Un manifesto per l’Italia, il paesaggio, l’ambiente e la ruralità
    Il Paese sta affrontando la crisi con l’impegno straordinario dei cittadini, della forza del ...
    11/12/2017
    07/12/2017
    Le reazioni nel centrodestra alla proposta di referendum rilanciata da Michela Vittoria Brambilla: «Settore fondamentale per l’economia, garantisce posti di lavoro»
    06/12/2017
    Mondo venatorio unito per contrastare un monologo della RAI palesemente fazioso e diffamatorio. La politica e gli organi competenti chiamati a dare una risposta
    04/12/2017
    27/11/2017
    16/10/2017
    09/10/2017
    25/09/2017
    31/07/2017
    17/07/2017
    10/07/2017
    05/07/2017
    05/06/2017
    Successo per il Festival della natura e delle attività outdoor organizzato a Grosseto (2-4 giugno) da GFI, società controllata da Italian Exhibition Group e partecipata da Grossetofiere e CNCN
    18/05/2017
    La prima gara nazionale interamente dedicata ai neofiti, per permettere a tutti coloro che non hanno mai praticato il tiro a volo di trascorrere una giornata all’aria aperta, all’insegna del divertimento e alla scoperta dei segreti di questo meraviglioso sport.
    condividi
    Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.